La sezione di psicoterapia riguarda tutti gli articoli di psicologia clinica e psicoterapia contenuti nel sito.

NEET - Not in Education Employment or Training - Valerio CellettiValerio Celletti

NEET – Not in Education, Employment or Training

/
Tutti i Neet disimpegnati tendono ad avere alcune caratteristiche comuni. Hanno una forte cultura del lavoro, un profondo pessimismo, un'autostima fragile e poca competenza emotiva. Lavorare in psicoterapia tende ad essere molto efficace per sbloccare la situazione e permettere uno sguardo più realistico verso se stessi, verso il mondo e la sua complessità.
Guida all'orientamento sessuale - 1 - Storia dell'orientamento sessuale - DrValerio.comValerio Celletti

Capitolo 1 – Storia dell’orientamento sessuale

/
Primo capitolo della guida all'orientamento sessuale: la guida inizia con un riassunto della storia dell'orientamento sessuale pensato per facilitare la comprensione del contesto culturale contemporaneo riguardante il tema dell'orientamento sessuale.
Psicosomatica istruzioni per l'uso per i disturbi psicosomaticiValerio Celletti

Psicosomatica, istruzioni per l’uso per i disturbi psicosomatici

/
I disturbi psicosomatici sono quelle difficoltà che possono emergere dall'interazione tra il corpo e la mente. A volte il corpo causa un problema alla mente e alle emozioni, mentre altre volte la mente e le emozioni causano un problema al corpo o portano a decisioni che danneggiano il corpo.
Il sessuologo risponde – 19 – Quando uso il preservativo perdo l’erezioneValerio Celletti

Quando uso il preservativo perdo l'erezione

/
Il preservativo è alleato del benessere sessuale, ma per alcune persone può diventare un problema. Quando non si riesce ad indossare il profilattico durante il sesso, spesso accade perché la pausa spezza un equilibrio troppo fragile. Il problema, però, non è il preservativo, ma il proprio approccio al sesso.
È consigliabile andare in vacanza per scaricare lo stressValerio Celletti

È consigliabile andare in vacanza per scaricare lo stress?

/
Andare in vacanza può alleviare momentaneamente lo stress, ma forse lo stress che allevia è un campanello d'allarme che è meglio non ignorare. Potrebbe essere meglio andare in vacanza per il piacere di andarci, piuttosto che per gestire una difficoltà non compresa.
Il sessuologo risponde - 18 - Difficoltà a sentire e mantenere il piacereValerio Celletti

Difficoltà a sentire e mantenere il piacere

/
Mantenere il piacere nella sessualità può essere difficile. Però, se inizialmente c'è del piacere, almeno abbiamo un'indizio sul momento in cui avviene il problema. Esiste un pensiero che si insinua nella sessualità, danneggiandola e provocando la perdita di piacere. Individuare quel pensiero e le sue conseguenze è il primo passo per migliorare.
Filofobia: la paura dell'amore

Filofobia: Perché l’amore può fare paura? Esploriamo la paura dell'amore

/
Filofobia: Perché l'amore può fare paura? Esploriamo insieme le emozioni e i comportamenti di chi vive dolorosamente la paura dell'amore.
Valerio Celletti

Considerarmi una donna con la D maiuscola

/
Provare piacere può essere considerato un buon modo di quantificare il proprio valore personale? Appesantire la sessualità con riflessioni sulla propria autostima, di solito, tende ad essere controproducente sia per il benessere sessuale che per l'autostima.
Normalità e anormalità - tre modi di pensare che possono danneggiare il benessere emotivoValerio Celletti

Normalità e anormalità, tre modi di pensare che possono danneggiare il benessere emotivo

/
La normalità e l'anormalità sono concetti a cui è possibile approcciarsi in molti modi. Non ne esiste uno giusto, ma è possibile mettere in evidenza almeno tre modi di pensare che possono risultare controproducenti per il benessere emotivo e sessuale.
Le terapie di conversione

Le terapie di conversione

/
A marzo 2019 durante il congresso mondiale delle famiglie i partecipanti hanno parlato di tesi controverse, tra cui le terapie di conversione o anche dette terapie riparative per l'omosessualità. Durante il convegno queste pratiche sono state definite scientifiche e citate con naturalezza, ma sono pratiche anacronistiche, contrarie alla deontologia professionale e iatrogene per chi le subisce. è importante ribadirne la pericolosità mettendo in dubbio le idee che ne costituiscono le fondamenta.