Tag Archivio per: sessuologo

Il lutto di chi tradisceValerio Celletti

Il lutto di chi tradisce

Per il 62° appuntamento della rubrica "il sessuologo risponde", mi scrive una persona che si interroga su "quello che vive dentro di sé il traditore una volta che chiude una relazione con l'amante con cui ha condiviso molto". La domanda credo sia molto interessante, perché tocca una sfumatura del lutto che spesso è poco rappresentata perché messa in ombra dal giudizio nei confronti di chi viola la fiducia altrui.
A cosa serve l'educazione sessuale e emotiva?Valerio Celletti

A cosa serve l’educazione sessuale e emotiva?

L'educazione sessuale e emotiva sono strumenti di prevenzione e cura fondamentali per il benessere sessuale
L'eterofobia è innata o appresa? Una riflessione sull'intolleranza - Il sessuologo risponde 59 - Valerio CellettiValerio Celletti

L’eterofobia è innata o appresa? Il sessuologo risponde #59

Per il 59° appuntamento della rubrica “il sessuologo risponde”, mi scrive una persona che si interroga sull’eterofobia. Cosa significa essere intolleranti? È un comportamento innato o appreso?
Il sessuologo risponde 56 problema di desiderio e depressione - Valerio CellettiValerio Celletti

Dal calo del desiderio alla depressione #56

Mi scrive una persona in difficoltà per un calo del desiderio sessuale che lo sta portando alla depressione, ma forse non sta riuscendo a definire il problema in modo efficace.
Il sessuologo risponde 55 Gelosia retroattiva o mancanza di fiducia? - Valerio CellettiValerio Celletti

Gelosia retroattiva o mancanza di fiducia? #55

Per il 55° appuntamento della rubrica "il sessuologo risponde", mi scrive una persona che chiede supporto per un problema che riferisce essere di "gelosia retroattiva".
Sono gay e vorrei riuscire a far sesso con una donna - Il sessuologo risponde #54 - Valerio CellettiValerio Celletti

Sono gay e vorrei riuscire a far sesso con una donna #54

Alcune domande sono più complicate di altre. In questo caso è stato difficile riuscire a rispondere in modo onesto, trasparente e spero utile a una domanda che coinvolge problemi etici importanti. La persona che scrive “sono gay e vorrei riuscire a far sesso con una donna” sta pianificando una truffa, e probabilmente la considera la sua unica possibilità. Esistono alternative che non riesce ancora ad immaginare.
Aiutarlo senza fraintendimenti - il sessuologo risponde 53 - Valerio CellettiValerio Celletti

Aiutarlo senza fraintendimenti – il sessuologo risponde #53

Come aiutarlo senza fraintendimenti? Dato che non è possibile non comunicare, è meglio provare a capirsi che sembrare disinteressati.
Il sessuologo risponde 52 - Perché sono omofobo? - Valerio CellettiValerio Celletti

Perché sono omofobo? Il sessuologo risponde #52

Chiedersi "perché sono omofobo?" è una domanda preziosa. Spesso ci si interroga solo quando si è vittime, ma può essere importante per tutti.
Chiedo troppo? Il sessuologo risponde #51 - Valerio CellettiValerio Celletti

Chiedo troppo? Il sessuologo risponde #51 – Valerio Celletti

Per il 51° appuntamento della rubrica il sessuologo risponde, mi scrivono: “Voglio una persona forte, ma che sappia ascoltare. Decisa ed attiva, ma anche dolce e attenta. Chiedo troppo?” Forse si, forse no. Vediamo insieme alcune cose che è opportuno considerare.
Il corpo non mente? Fidarsi del corpo senza ignorare la menteValerio Celletti

Il corpo non mente? Fidarsi del corpo senza ignorare la mente

Chiedersi se il corpo non mente è una domanda sottesa a molti dubbi nella sessualità. è frequente che le persone credano che il corpo sia più affidabile della mente e che vada seguito acriticamente, come altre pensano che sia opportuno dedicare spazio solo esclusivamente alla mente. Ma corpo e mente sono intrecciati e serve ascoltare entrambi nel modo più appropriato.